+38044.3538673 info@ukrainaviaggi.it

Login

Sign Up

After creating an account, you'll be able to track your payment status, track the confirmation and you can also rate the tour after you finished the tour.
Username*
Password*
Confirm Password*
First Name*
Last Name*
Email*
Phone*
Country*
* Creating an account means you're okay with our Terms of Service and Privacy Statement.

Already a member?

Login
+38044.3538673 info@ukrainaviaggi.it

Login

Sign Up

After creating an account, you'll be able to track your payment status, track the confirmation and you can also rate the tour after you finished the tour.
Username*
Password*
Confirm Password*
First Name*
Last Name*
Email*
Phone*
Country*
* Creating an account means you're okay with our Terms of Service and Privacy Statement.

Already a member?

Login

Dall’Ucraina senza visto

Regime senza visti e il suo funzionamento

Come è noto a partire dall’11 giugno per i cittadini ucraini che intendono recarsi in Europa per turismo non è più necessario il visto rilasciato dalle varie Ambasciate. Nonostante questo permangono ancora alcune limitazioni e quindi è bene conoscere la nuova normativa per non incappare in brutte sorprese.

I cittadini dell’Ucraina possono attraversare il confine con i paesi dell’Unione Europea senza il visto.

Per viaggiare in Europa senza il visto bisogna essere in possesso di passaporto biometrico per l’estero del cittadino ucraino. Coloro che hanno ancora il passaporto ordinario devono continuare a richiedere il visto come in precedenza.

Il regime senza visto permette di rimanere nei paesi di UE non piu’ di   90 giorni in un periodo di 180 giorni.

I paesi dell’UE, dove si puo’ viaggiare senza il visto

Il visto non è più richiesto in 30 paesi europei:

Austria, Belgio, Grecia, Danimarca, Estonia, Italia, Lettonia, Lituania, Lussemburgo, Malta, Paesi Bassi, Polonia, Portogallo, Slovacchia, Slovenia, Ungheria, Finlandia, Francia, Repubblica Ceca e Svezia, Bulgaria, Cipro, Romania e Croazia, così come anche per i paesi, che non sono i membri dell’UE, ma sono gli stati partecipanti dell’Accordo di Schengen : Islanda, Liechtenstein, Norvegia e Svizzera.

L’eccezione – Il Regno Unito e L’Irlanda, per le proprie politiche migratorie, così come i territori non europei della Francia e dei Paesi Bassi.

I benefici del regime senza visti con l’UE

Il regime senza visti offre agli ucraini la possibilità di libero spostamento in Europa: week-end, concerti, mostre, festival musicali e teatrali, partite di calcio, vacanza al mare, visitare amici e parenti. Ora si può viaggiare spontaneamente, utilizzando una varietà di promozioni e di sconti.

Come calcolare i giorni del soggiorno nei paesi di UE

Per la corretta applicazione delle norme di 90/180 esiste la calcolatrice ufficiale.

La calcolatrice ufficiale per il calcolo dei giorni del soggiorno consentito si può vedere presso il sito della Commissione europea.

 

E’ opportuno ricordare che:

  • il primo giorno della visita – il giorno dell’entrata, anche se alle 23:55
  • l’ultimo giorno della visita – il giorno della partenza, anche se alle 00:05
  • all’ingresso la guardia di frontiera può chiedere di controllare il vostro biglietto di ritorno. Se la durata del previsto soggiorno, tenendo conto la data di partenza, piu’ di 90 giorni negli ultimi 180 giorni,  l’ingresso può essere vietato.

Documenti necessari per l’attraversamento delle frontiere nell’UE

Le condizioni d’ ingresso nei paesi dell’UE sono le seguenti:

  • un documento per attraversare la frontiera (passaporto per l’estero);
  • giustificare la meta e le condizioni del soggiorno in Europa;
  • la sufficiente disponibilità finanziaria per il soggiorno in Europa e per tornare a casa;
  • l’assenza all’interno di in una lista di persone a cui e’ negato l’ingresso nei paesi  dell’ UE;
  • Non avere note negative da parte del viaggiatore per la minaccia dell’ordine pubblico, per la sicurezza,per la salute pubblica e per le relazioni internazionali.

Per i motivi di turismo ai viaggiatori alla frontiera possono richiedere i seguenti documenti:

  • Prenotazione dell ‘albergho o dell’appartamento
  • Un biglietto di ritorno (se si viaggia in auto, non è richiesto)
  • itinerario previsto
  • Garanzie finanziarie: i soldi contanti, l’alloggio pagato e biglietti, carte di credito dei sistemi di pagamento internazionali
Durata del viaggio Un partecipante Ognuno del gruppo (2 o più)
 1 – 5 giorni: quota fissa complessiva 269,60 212,81
 6 – 10 giorni: quota a persona giornaliera 44,93 26,33
 11 – 20 giorni: quota fissa
+ quota giornaliera a persona
51,64
36,67
25,82
22,21

*Come si calcola?
Per il viaggio di 15 giorni: 51,64 (quota fissa) + 36,67 * 15 = 601,69 euro;
per il viaggio di 90 giorni: 206,58 (quota fissa) + 27,89 * 90 = 2717,68 euro.

Inoltre, possono richiedere un’assicurazione medica valida al livello internazionale (la copertura di 30 000 euro).

I documenti per i bambini che viaggiano nei paesi dell’UE

Il documento principale, richiesto per l’ingresso ai bambini per l’UE nell’ambito del  regime senza visti,  è il passaporto biometrico.

Il diritto di viaggiare in Europa senza il visto lo hanno i bambini di età superiore di 16 anni . I bambini con meno di 16 anni possono viaggiare fuori dell’Ucraina, accompagnati da entrambi i genitori o accompagnati da un genitore o da una persona autorizzata, che deve avere dai genitori l’autorizzazione autenticata dal notaio.

L’autorizzazione autenticata dell’altro genitore non è necessaria nei seguenti casi:

  • se è uno straniero o privo ​​della cittadinanza, confermato dall’iscrizione nel certificato di nascita del bambino
  • se è morto,  il genitore, con cui  viaggia il bambino deve avere l’originale o una copia autenticata dal notaio del certificato di morte
  • se è privo della potestà genitoriale , il genitore, con cui viaggia il bambino deve avere l’originale o una copia notarile della sentenza
  • se è riconosciuto disperso, il genitore, con сui viaggia il bambino, deve avere l’originale o una copia autenticata della sentenza sul riconoscimento dell’altro genitore disperso.

 

Attualmente la legislazione dell’ UE concede ai viaggiatori il diritto di dimostrare la sua integrità dai diversi documenti e dà maggiore flessibilità rispetto allo standard pacchetto per “il visto”.

Infine per completezza dell’informazione va detto che in molti casi non viene chiesto nulla oltre al passaporto biometrico e che come disponibilità finanziaria può essere considerata anche valida la carta di credito. Per quanto concerne la prenotazione a una struttura ricettiva può essere sostituita da una lettera di invito di un ospitante.

Buon viaggio!

Leave a Reply

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: