+38044.3538673 info@ukrainaviaggi.it

Login

Sign Up

After creating an account, you'll be able to track your payment status, track the confirmation and you can also rate the tour after you finished the tour.
Username*
Password*
Confirm Password*
First Name*
Last Name*
Email*
Phone*
Country*
* Creating an account means you're okay with our Terms of Service and Privacy Statement.

Already a member?

Login
+38044.3538673 info@ukrainaviaggi.it

Login

Sign Up

After creating an account, you'll be able to track your payment status, track the confirmation and you can also rate the tour after you finished the tour.
Username*
Password*
Confirm Password*
First Name*
Last Name*
Email*
Phone*
Country*
* Creating an account means you're okay with our Terms of Service and Privacy Statement.

Already a member?

Login

Euromaidan

Euromaidan

Euromaidan è oramai un termine conosciuto in tutto il mondo. Si è trattato di un movimento di protesta popolare che nel 2014 ha avuto la forza di rovesciare un regime autoritario. E’ stata una rivoluzione “rivoluzionaria”, un sistema di lotta mai visto prima nel mondo intero diventato modello per tutti i popoli che aspirano alla loro piena libertà.

Solo frequentando i luoghi ove questo è avvenuto ed incontrando i tanti personaggi che ne hanno preso parte ci si può fare un’idea precisa di quello che è stato. Purtroppo i fatti sono spesso distorti dall’informazione e dalla propaganda, solo di persona apprenderete la verità.

Euromaidan è stata ribattezzata la Rivoluzione della Dignità, un movimento composto da tutte le anime della società e da tutte le classi sociali. Una rivoluzione anche culturale un nuovo modo di comprendere la forma politica di uno Stato ed una maggior rappresentanza popolare.

Euromaidan è un’esperienza che bisogna vivere direttamente, ogni oggetto presente nell’area interessata di quella che veniva chiamata la Repubblica di Maidan racconta qualcosa di ciò che è stato. Ad agosto del 2014 sono stati sgomberati gli ultimi presidi. Ora la piazza Maidan è tornata al suo antico splendore e saltuariamente ospita mostre di fotografie.  In diversi punti sono sorti dei piccoli mausolei a ricordare gli eventi specie sulla via Instituska.

Instituska e Nebeshna Sotnia

Da Maidan parte la via Instituska, la via dove il 21 febbraio 2014 le milizie dell’ex dittatore congiuntamente ai reparti speciali Russi hanno sparato sulla folla provocando più di 100 morti. A seguito di tali eventi la via è stata ribattezzata la Nebeshna Sotnia, la via della Centuria celeste. La via è chiusa al traffico ed è un susseguirsi di foto e fiori che ricordano i tanti caduti.

Vi suggeriamo di informarvi prima o di chiedere informazioni anche al nostro personale prima di avventurarvi nella visita. Esistono molti video, articoli, libri a testimonianza di quei fatti che sono insieme “tragici e fantastici”. Vi chiediamo inoltre di visitare quelle vie e quei luoghi con il dovuto rispetto e con il pensiero rivolto a tutti coloro che in nome della libertà su quelle vie hanno perso la vita.

Nonostante nell’est del paese (a 600 km da Kiev) ci siano ancora degli scontri  è da rimarcare che Kiev non è mai stata toccata dalla guerra e che continua ad essere una delle città più sicure d’Europa.

Leave a Reply

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: