+38044.3538673 info@ukrainaviaggi.it

Login

Sign Up

After creating an account, you'll be able to track your payment status, track the confirmation and you can also rate the tour after you finished the tour.
Username*
Password*
Confirm Password*
First Name*
Last Name*
Email*
Phone*
Country*
* Creating an account means you're okay with our Terms of Service and Privacy Statement.

Already a member?

Login
+38044.3538673 info@ukrainaviaggi.it

Login

Sign Up

After creating an account, you'll be able to track your payment status, track the confirmation and you can also rate the tour after you finished the tour.
Username*
Password*
Confirm Password*
First Name*
Last Name*
Email*
Phone*
Country*
* Creating an account means you're okay with our Terms of Service and Privacy Statement.

Already a member?

Login

Ucraina terra di confine

Massimiliano Di Pasquale

Laurea alla Bocconi in Economia Aziendale, ha lavorato a Londra come consulente di marketing, per imprese americane e inglesi, nel settore tecnologico.
Tornato in Italia si dedica alla cultura, lavorando come consulente e scrittore freelance. E’ è membro dell’AISU, Associazione Italiana di Studi Ucraini e scrive di politica internazionale sulle pagine di diversi quotidiani nazionali.
Nel giugno 2007, con un’intervista all’allora Presidente ucraino Viktor Yushchenko, inizia la sua collaborazione con East, bimestrale di geopolitica sull’est dell’Europa e del mondo.
Ha pubblicato il libro fotografico “In Ucraina, immagini per un diario” (2010) e “Ucraina, terra di confine” (2013).
ucraina terra di confine

Ucraina terra di confine

Straordinaria terra di confine tra Est e Ovest, l’Ucraina è spesso confusa con la Russia o associata a una stereotipata immagine di grigiore post-sovietico. Il più grande Paese d’Europa per estensione geografica è tuttavia una nazione ricca di storia in cui si incontrano e dialogano culture composite (ebrea, polacca, armena, tatara, asburgica).
L’autore, facendo propria la lezione di grandi narratori di viaggio come Chatwin, KapuciDski e Terzani, attraversa l’Ucraina dai Carpazi alla Crimea: ci conduce nei caffè asburgici di Leopoli, nei luoghi letterari di Gogol e Chekhov e nelle miniere del Donbas; ci fa ammirare i monasteri ortodossi di Pochayiv e di Kyiv, le facciate secessioniste di Chernivtsi, il gotico stalinista di Zaporizhzhya, le spiagge di Yalta e i villaggi hutsul di Yaremche.
Ma soprattutto ci descrive un Paese dinamico che, tra accelerazioni e fermate, sta cercando di lasciarsi alle spalle la patina brumosa del post-totalitarismo per diventare soggetto della Storia.
Un libro assolutamente da leggere per tutti coloro che si vogliono approcciare all’Ucraina e comprenderla negli aspetti più profondi. Per tutti coloro che non vogliono fermarsi agli aspetti in superficie ma cogliere la vera essenza del paese dei Cosacchi. Scritto da uno dei massimi conoscitori dell’Ucraina in Italia questo libro rappresenta ancora oggi a quattro anni di distanza dalla sua pubblicazione una piacevole sorpresa per i lettori.

Leave a Reply

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: